Blog: http://lucania.ilcannocchiale.it

Riforme!? Anagrafe pubblica delle attività degli eletti

Dichiarazione di Maurizio Bolognetti, segretario Radicali Lucani

La maggioranza di centrosinistra, che malgoverna la Basilicata da lustri, torna a parlare di riforme in concomitanza con una nuova scottante inchiesta del PM Woodcock. Singolarmente nell’elenco delle cose da tempo annunciate, e mai realizzate, non figura la creazione di una anagrafe pubblica delle attività degli eletti. Anche alla luce delle conversazioni telefoniche intercettate dai Carabinieri, possiamo comprendere che al ceto dirigente lucano non faccia piacere rendere realmente trasparenti le attività istituzionali e consentire a tutti noi di conoscere le situazioni patrimoniali di tutti coloro che ricoprono incarichi pubblici.
Gioverà ricordare che l’otto settembre 2007 abbiamo nuovamente sollecitato sulla questione il Presidente Vito De Filippo, che, manco a dirlo, ha accuratamente evitato di risponderci.
L’unica risposta è pervenuta da uno dei suoi più stretti collaboratori, il Dr. Peppino Capoluongo, che ebbe a definire D-E-M-A-G-O-G-I-C-A la nostra proposta di istituzione di una anagrafe pubblica delle attività degli eletti (Sigh!!!).
Cosa ci fosse di demagogico nel chiedere maggiore trasparenza e nel rivendicare il diritto alla conoscenza, il dr. Capolungo non seppe spiegarcelo. Probabilmente era troppo occupato a discutere di ASL e di altre serie faccende che costituiscono il pane quotidiano dei partitocrati lucani e dei loro famigli, assistiti e clienti.
In ogni caso, pur senza speranza alcuna, torniamo a ricordare al Presidente De Filippo e al Segretario regionale del PD Lacorazza che da subito è possibile realizzare una riforma vera, ispirata all’einauidiano “conoscere per deliberare”. Torniamo a proporre la creazione di un portale regionale delle attività degli eletti e nel farlo torniamo a rendere pubblica la lettera indirizzata al Presidente De Filippo, l’otto settembre 2007, firmata dal sottoscritto e da Marco Cappato.
Spero che qualche anima pia voglia pubblicarla integralmente, aiutandoci a far crescere una campagna mai decollata per la creazione di una anagrafe pubblica delle attività degli eletti.

Roma - Potenza, 8 settembre 2007
• Marco Cappato (Deputato radicale al Parlamento Europeo) e Maurizio Bolognetti (Segretario di Radicali Lucani)

Alla cortese attenzione del Sig. Vito De Filippo
Presidente della Regione Basilicata
Via Anzio Pal. A
Potenza 85100


Caro Presidente,

come Radicali abbiamo da sempre posto la questione della pubblicità della vita istituzionale, dell'einaudiano "conoscere per deliberare" applicato in particolare alla responsabilità di chi è chiamato a rappresentare un territorio e i suoi abitanti.

Oggi, grazie alla rivoluzione digitale e a Internet, è tecnicamente possibile recuperare anche quel rapporto diretto tra eletti ed elettori che i mezzi di comunicazione di massa hanno in parte pregiudicato, a vantaggio spesso di una politica opaca o di facciata. Per questo, riteniamo sia divenuto urgente, per riconquistare la qualità stessa del momento democratico, realizzare la messa in rete di tutti gli atti e le attività istituzionali pubbliche, l’istituzione dell’albo pretorio telematico, l’istituzione di un’anagrafe pubblica delle attività degli eletti. Riteniamo che a tutti i livelli istituzionali occorra garantire ai cittadini la possibilità di poter conoscere con facilità non soltanto l’attività svolta dai vari enti, ma anche quei dati inerenti all’attività degli eletti che possano consentire ai cittadini di assumere a ragion veduta scelte e decisioni difficili, basate necessariamente anche sulla fiducia e sulla valutazione della credibilità personale di candidati e politici.

Occorre lavorare per rendere disponibili, di facile accesso e consultazione, atti e informazioni che, pur essendo a volte pubblicati, molto spesso sono introvabili, o di non facile reperibilità sui siti delle nostre istituzioni. Occorre rendere disponibili, scaricabili e di facile consultazione dati e informazioni che oggi non sono presenti né su Basilicatanet.it, né sui siti di Comuni e Province. Occorre lavorare per dare ad ognuno la possibilità di conoscere l’operato di ogni singolo consigliere e assessore regionale, comunale, provinciale, dei sindaci, e di tutti coloro che esercitano un’attività pubblica.
La nostra proposta è che un lavoro urgente per la trasparenza e diritto alla conoscenza - che potrebbero tradursi in un portale regionale delle attività degli eletti nelle varie istituzioni lucane (Regione, Comuni, Province) - faccia della Basilicata la regione guida per il resto del Paese.

Caro Vito, magari sul tema si potrebbe organizzare un convegno da te presieduto con la partecipazione dei massimi rappresentanti degli Enti lucani, e in quella sede si potrebbe lanciare l’idea dell’“Anagrafe regionale delle attività degli eletti”.

Intanto, da subito, la Regione potrebbe adottare una bozza di delibera della quale, come d'accordo, alleghiamo il dispositivo che riteniamo necessario.

In attesa di una tua risposta, cogliamo l’occasione per porgerti i nostri migliori auguri di buon lavoro. La Basilicata e l’intero Mezzogiorno hanno bisogno di uomini di buona volontà, che sappiano nutrire con la loro azione la parola democrazia.

Marco Cappato
Maurizio Bolognetti

Dispositivo per una proposta di Delibera Regionale
Il sito della Regione Basilicata, oltre a tutte le informazioni già previste, dovrà pubblicare:
Composizione del Consiglio Regionale, con quadro settimanale delle presenze e comportamento di voto degli eletti in aula e commissioni
Bilancio del la Regione, comprensivo di tutti gli allegati e, in particolare, l’elenco delle ditte fornitrici e delle consulenze
Archivio delle delibere approvate, suddivise per anno, argomento, presentatore, iter; le delibere devono poter essere rintracciate sia con la ricerca avanzata, sia con la ricerca libera nel testo. Ciascuna delibera deve essere inserita sul sito entro due giorni dalla sua approvazione
Archivio altri atti della Regione approvati o, per interrogazioni e interpellanze, con iter concluso: mozioni, ordini del giorno, presentatore, iter; tutti gli atti devono poter essere rintracciati sia con la ricerca avanzata, sia con la ricerca libera nel testo. Ciascun atto deve essere inserito sul sito entro due giorni dalla sua approvazione
Bandi ed esiti di gara
Elenco delle proprietà immobiliari della Regione e loro destinazione d’uso
Aziende partecipate, con elenco organi sociali e retribuzioni dei facenti parte degli organi medesimi; di ognuno dovranno essere riportati precedenti incarichi istituzionali ricoperti.
Enti regionali e Sub-regionali, con elenco responsabili e loro retribuzioni
Di ciascun eletto al Consiglio Regionale dovranno essere pubblicati i seguenti dati:
- Nome e cognome, luogo e data di nascita
- Il numero di codice fiscale, dato identificativo al fine di disporre di un’anagrafe degli eletti e, di ciascuno, gli incarichi elettivi ricoperti nel tempo
- lo stipendio, i rimborsi, e/o i gettoni di presenza percepiti a qualsiasi titolo dalla Regione
- Dichiarazione dei redditi e degli interessi finanziari relativi all’anno precedente l’assunzione dell’incarico, degli anni in cui ricopre l’incarico e dell’anno successivo
- Dichiarazione da parte dell’eletto dei finanziamenti ricevuti e/o dei doni, benefici o altro assimilabile
- Registro delle spese, comprensive delle spese per lo staff, spese per l’ufficio, spese per i viaggi sia dell’eletto che dello staff, spese telefoniche e dotazione informatica, spese varie
- Atti presentati con iter fino alla conclusione
- Il quadro delle presenze ai lavori dell’istituzione di cui fa parte e i voti espressi sugli atti adottati dalla stessa
Del Presidente e di ciascuno membro di giunta devono essere pubblicati i seguenti dati:
- Nome e cognome, luogo e data di nascita
- Il numero di codice fiscale, dato identificativo al fine di disporre di un’anagrafe degli eletti e, di ciascuno, gli incarichi elettivi ricoperti nel tempo
- lo stipendio, i rimborsi, e/o i gettoni di presenza percepiti a qualsiasi titolo dalla Regione
- Dichiarazione dei redditi e degli interessi finanziari relativi all’anno precedente l’assunzione dell’incarico, degli anni in cui ricopre l’incarico e dell’anno successivo
- Dichiarazione da parte del Presidente e di ciascun membro di giunta dei finanziamenti ricevuti e/o dei doni, benefici o altro assimilabile
- Registro delle spese comprensive delle spese per lo staff, spese per gli uffici, spese per i viaggi comprensive di quelle dello staff, spese telefoniche e dotazione informatica, spese varie
tutti i dati di cui sopra debbono essere accessibili e in un formato standard aperto (XML)

L'iniziativa radicale dell'anagrafe degli eletti

Pubblicato il 10/1/2008 alle 11.8 nella rubrica Radicali Lucani.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web