.
Annunci online

 
lucania 
XX settembre
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Speciale su Tito Scalo(OLA)
Verbale Tito
I Veleni di Tito certificati
Speciale Fenice Spa
OLA: L'Ambientalismo non di regime
IL RESTO
Facebook
Bolognetti su radioradicale.it
Bolognetti su Coscioni.it
Bolognetti su "Fai Notizia"
Bolognetti su Radicali.it
Foto BubbleShare
Foto Flickr
Video su Google
Video su dailymotion
Video su YouTube
almcalabria
Raggi/Wordpress
Wikio.it
Lucanianews
NoiCittadiniLucani
Vittoria Smaldone
Ottavio Frammrtino
Diario Estemporaneo
Ecarta
Exploratores
Andrea Pikki
Lutrelli Blog
Giambattista Cervino
Flavia Amabile Blog(La Stampa)
Guido De Rosa
Sinistra Lucana
Anagrafe degli eletti Blog
Inaugurazione dell'anno giudiziario della Corte d'Appello di Potenza
Caso De Magistris, 21 ottobre
Il costo della politica
Manifestazione a sostegno del Pubblico Ministero Luigi De Magistris
Conferenza stampa\sit-in di Maurizio Bolognetti sulla "pax mastelliana"
Intervista a Maurizio Bolognetti sull'utilizzo dei fondi comunitari nella regioni Basilicata
Intervista a Maurizio Bolognetti sui 35 rinvii a giudizio in merito all'inchiesta relativa alla BPM
Insediamenti turistici nel metapontino: intervista a Maurizio Bolognetti
Piergiorgio Welby
Anagrafe pubblica degli eletti
Pannella e Kok Ksor a Potenza, 29/06/2004
Pannella e Kok Ksor a Latronico, 29/06/2004
Notiziario, 30/06/2004
Delegazione radicale visita i sassi, 30/06/2004
Pannella e Kok Ksor a Matera, 30/06/2004
Intervista RR, 27/08/07
Sit-in Lagonegro, 18/08/07
Dimissioni della giunta, 12/06/2007
Quale Alternativa?, 22/06/2007
"Caso Basilicata", 28/06/2007
Speciale "Toghe Lucane",18/06/2007
Intervista su "Toghe Lucane", 08/06/2007
Intervista su elezioni amm., 24/05/2007
Intervista su Comunità Montane, 16/05/2007
Chiu pilu pe tutti, 21/04/2007
Conferenza Stampa Eolico,23/03/2007
Veglia Welby, 13/12/2006
Comizio Cav, 28/01/2007
Egidio Sisinni, 16/10/06
Filodiretto, aprile 2006
Truffa UE, 25/8/06
Comizio Referendum, 07/05/2005
Firme False, 16/03/2005
Referendum, CF 10/9/2004
Comizio Muro L., 29/5/2004
Interviste a Latronico, 26/04/2004
Scorie Nucleari, CF 26/11/03
Comizio PZ, 1/12/03
Statuto Regionale, 4/10/03
Montagnard, 5/11/03
Maratona Oratoria, 20/6/02
Disobbedienza PZ, 25/5/02
Disobbedienza Mt, 22/2/03
OLA
FGS POTENZA
Montescaglioso.net
Astronik Blog
Nathan 2000
Rosa Piro
Giulio Laurenzi
Alfredo Di Giovampaolo
Luigi Cannella
Gianluca Bruno
Luigi Botte Blog
Vilerola
Voglio Scendere
Beha Blog
Il Senso della Misura
Fontamara
aboutblank
Daniela Condemi
Tiamotamburro
Piero Lacorazza
Bradanica
Il Rockpoeta
Polis
Paolo Uricchio
Rivivere
Il Quotidiano della Basilicata
Blutv
Basilicatanet
Basilicatanews
L'Eco di Basilicata
Gazzetta del Mezzogiorno
Nuova del Sud
Metropolisinfo
Tgr Basilicata
Approfondimenti RR: "Parlamento-casta"
Approfondimenti RR "Caste e Condor"
Rischio Vesuvio
  cerca


 



Intervento di Maurizio Bolognetti
alla Direzione Nazionale Rnp,
22 Settembre 2006
Ascolta!!! Link:
Radioradicale.it



LA DIREZIONE DI RL
CARLO GIORDANO
CARLO BOSSI
SABRINA TRIOLA

ASSOCIAZIONE RADICALI LUCANI
85043 - Latronico
radicalilucani@libero.it


“Comunque penosa sia la situazione
presente,
comunque avanzato sia
il processo
di involuzione confessionale
della nostra Repubblica,
noi, però, non disperiamo.
Sulla storia dell’umanità non cala mai
il sipario,
ed attori del dramma siamo noi,
con la nostra volontà e i nostri ideali.”
Ernesto Rossi (Il Ponte 1959)


“L’idea di libertà è una creazione
di ogni spirito;
imperdonabile errore è considerare
la libertà sotto un profilo storicistico,
strumentale ed utilitaristico.
La libertà è un valore
eterno ed assoluto.”


Carlo Rosselli (Scritti Dell'Esilio)



"La nostra missione è quella di tener
duro quando tutti cedono;
di alzare la fiaccola dell'ideale nella
notte che circonda; di anticipare
con l'intelligenza
e l'azione l'immancabile futuro."

Carlo Rosselli (Scritti dell'Esilio)


"La Libertà significa
il diritto di essere eretici,
non conformisti di fronte
alla cultura ufficiale
e che la cultura, in quanto
cretività sconvolge
la tradizione ufficiale"







 

Diario | Pannella_Kok Ksor | Radicali Lucani | Antiproibizionismo | Lucania Radicale | Salvemini/Rosselli/Rossi/Pannella | Rassegna Stampa/Comunicati | Archivio Storico e Varie | Regionali2000 |
 
Diario
1visite.

29 gennaio 2012

Intervento di M.Bolognetti all'inaugurazione dell'Anno Giudiziario(Potenza, 28 gennaio 2012)


Intervento di Maurizio Bolognetti... di maurizio64

18 novembre 2010

Detenuto ha bisogno di cure, I Radicali interrogano i ministri di sanità e giustizia(Gazzetta del Mezzogiorno, 18 novembre 2010)

17 novembre 2010

In Azione!!!

22 novembre 2009

Nomenclatore tariffario delle protesi e Lea: Cinque giorni di sciopero della fame a sostegno dell’iniziativa nonviolenta di Maria Antonietta Farina Coscioni.

Latronico, 22 Novembre 2009

Di Maurizio Bolognetti, Consigliere Associazione Coscioni.
 
Possiamo accettare di vivere in un paese in cui il nomenclatore tariffario delle protesi non è aggiornato dal 1999? Possiamo accettare di vivere in un paese in cui a chi ha perso l’uso della parola, a causa di gravi patologie come la Sclerosi laterale amiotrofica(Sla), viene negata la possibilità di tornare a parlare grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie?Il Mitoby, utilizzato da Luca Coscioni, dovrebbe essere considerato una protesi come una sedia a rotelle, anzi è una protesi. Così come si fornisce la sedia a rotelle a chi non ha più la possibilità di camminare, bisognerebbe fornire a chi ha perso l’uso della parola i mezzi tecnologici che esistono per poterla recuperare. Ma non è così. Non è così in questa nostra Italia.
 
Possiamo accettare di vivere in un paese in cui non si garantisce un adeguato livello di assistenza a chi è afflitto da gravi patologie quali la Sla? Eppure, noi siamo al momento questo tipo di paese. Un paese in cui si bandiscono crociate contro la libera ricerca, ma non si agisce per sostenere adeguatamente chi soffre e ha bisogno di aiuto.
 
Dal 6 novembre alcuni malati di Sla, Salvatore  Usala, Giorgio Pinna, Mauro Serra, Claudio Sabelli, hanno intrapreso uno sciopero della fame. Usala, Pinna, Serra e Sabelli hanno imbracciato le “armi” della nonviolenza per dialogare con uno Stato che li fa vivere in condizioni indegne di un paese civile. Da 15 giorni, Maria Antonietta Farina Coscioni, deputata Radicale e copresidente dell’Associazione Coscioni, sostiene la loro iniziativa con uno sciopero della fame di dialogo. Maria Antonietta, e con lei numerosi deputati e cittadini, chiedono che si completi al più presto l’iter dei cosiddetti “Lea”(Livelli essenziali di assistenza) e che finalmente, dopo 10 anni, si aggiorni il nomenclatore degli ausili e delle protesi.
Vorrei ricordare anche a me stesso che in Basilicata abbiamo in parte colmato la lacuna del mancato aggiornamento del nomenclatore nazionale attraverso l’approvazione di una delibera regionale che prevedeva uno stanziamento iniziale di 100000 euro.
Grazie a quella delibera, e dopo una lunghissima battaglia per renderla “operativa”, Egidio Sisinni, ammalato di Sla di Latronico, potè per alcuni mesi riacquistare la parola.
Per sostenere l’iniziativa nonviolenta di Maria Antonietta ho iniziato uno sciopero della fame di 5 giorni a partire dalla mezzanotte del 21 novembre.
Garantire la possibilità di comunicare a chi ha perso la parola, garantire un’assistenza adeguata a chi è colpito da gravi patologie quali la Sla dovrebbe essere un atto dovuto. Ci auguriamo che chi ha il potere di prendere decisioni sappia ascoltare la voce di Salvatore, Giorgio, Mauro e Claudio.
 
Intervista di Maria Antonietta Farina Coscioni a Left, 20/11/2009
Onorevole Coscioni, qual è il motivo  dei suo sciopero della fame?  II 6 novembre scorso alcuni  malati di Sclerosi laterale amiotrofica  hanno intrapreso uno sciopero della fame denunciando di essere costretti a vivere  in una situazione al limite della disperazione,  senza aiuti economici adeguati e  l’assistenza di cui hanno diritto. Mi sono  associata alla loro lotta. II ministro della Salute è inadempiente e ha detto il falso rispondendo a una mia precisa interrogazione:aveva assicurato che il decreto  sui Livelli essenziali di assistenziali, i  cosiddetti Lea, era approdato in sede di  Conferenza Stato-Regioni. Nel giorno della riunione straordinaria della Consulta  per le malattie neuromuscolari, per voce  del vice ministro Fazio è emerso che il ministero  ancora non ha fatto nulla. II primo obiettivo dunque è finalmente sbloccare  la situazione. Ma è solo il primo passo.  Cosa chiede a Fazio?  Nel 2007 e nel 2008 sono stati stanziati dei finanziamenti per i "comunicatori" di nuova generazione che consentono ai  malati con gravi patologie di poter comunicare  con il mondo esterno. Che fine ha fatto quel denaro, quanto ne è stato impiegato?  È necessario poi rendere effettivamente operativa l’approvazione della nuova versione dell’assistenza protesica contenuta nel nuovo Nomenclatore degli ausili e delle protesi, garantendo la fornitura adeguata a ogni persona che ne ha  diritto. Infine, l’adozione delle linee guida  cui le Regioni si conformano per assicurare  un’assistenza domiciliare adeguata.   Lei è la vedova di Luca Coscioni, com`è vivere accanto a un malato di Sia?  Posso parlare solo di come è stato vivere accanto a Luca. L’ho conosciuto nel 1994, cinque anni dopo ci siamo sposati, era già ammalato di Sla da quattro...è stato vivere un pó giorno per giorno, senza fare progetti  a lunga scadenza. Anni fa, prima di diventare deputata, Marco Pannella propose di  eleggermi presidente dei Radicali italiani.  Aveva compreso che la mia presenza a  fianco di Luca non era solo di "accompagnamento"  ma era un esser "dentro" le cose.  Ecco, forse è questo: si sviluppa in modo straordinario lo star "dentro", una compartecipazione totale. Difficoltà, problemi, ce ne sono stati tantissimi. Non bastasse, la  malattia spesso ti sbatte contro incredibili  muri fatti di cieca indifferenza e stupida  burocrazia... Ma "vivere accanto" significa  imparare a vivere "con", "dentro", Luca era  al primo posto di tutto...  Come co-presidente dell’Associazione  Coscioni, ci può dire quanti sono i malati  di Sia in Italia?  Questo è un punto dolente. Certo, sono  parecchie centinaia, forse migliaia. Non esiste una mappatura geografica.  Da anni anche l’Associazione Coscioni chiede e propone al ministero della  Salute il completamento del Registro nazionale. Potremmo finalmente conoscere le dimensioni del fenomeno,  e cominciare a predisporre quel tipo di  assistenza di cui hanno diritto e che  invece non hanno. L’inerzia e l’indifferenza delle istituzioni è davvero imperdonabile e non ha giustificazione". 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Coscioni Diritti

permalink | inviato da Maurizio Bolognetti il 22/11/2009 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre        febbraio